Tag

, , , ,

IMG_7733

Anche quest’anno è arrivato, inesorabile, chiassoso, colorato e come sempre per me…inaspettato…il Carnevale!

IMG_7741

Passato Natale ogni anno comincio un conteggio assurdo e basato sul…niente in sostanza, per determinare quando “cadrà” Pasqua e Carnevale e ogni anno mi capita la stessa cosa: orde di ragazzini mascherati in giro quel giovedì pomeriggio che io ho deciso di impiegare in giri di spesa e commissioni!

IMG_7729

Quest’anno però, quando stavo per uscire a comprare le ultime cose per preparate quel Paris Brest, puntato da giorni, da portare dai miei la Domenica, ecco che il Genitore chiama e mi avvisa che è carnevale, e allora magari un dolcino…si può rifiutare la richiesta del Papà?

IMG_7730

Che domande, certo che no, ed ecco che apro il mio quaderno dove ho copiato tutte le ricette di famiglia e comincio a mescolare, impastare e mi preparo ad una serata di fritto estremo!

IMG_7731

Paris Brest, rimandato alla prossima Domenica quindi, ma soprattutto, spesa e commissioni decisamente da anticipare a mercoledì, per un anno sarò preparata e potró evitare di portare a casa buste di coriandoli nell’insalata!

IMG_7734

I Ravioli dolci ve li ho già presentati l’anno scorso, quest’anno li ho rifatti utilizzando delle piccole accortezze per essere certi del risultato, quindi ve li ripropongo, con un po’ di cioccolato in più che il Dolce Doppio ha detto che gli sarebbero tanto piaciuti così…e come posso non accontarlo?!?

IMG_7732

Per circa 40/45 Ravioli:
400 g di Farina per Dolci Molino Rossetto
2 Uova
100 g Zucchero
La scorza di 1 Limone Grattugiato
50 g di Burro Morbido
60 g di Latte
1 Cucchiaino di Estratto di Vaniglia

Per il ripieno:
400 g di Ricotta
100 g di Zucchero
1 Cucchiaino di Cannella in polvere
1 tuorlo (conservate l’albume per chiudere i ravioli)
100 g di fecola di patate o amido di mais (solo se la ricotta è troppo liquida)
10 g di alchermes
150 g di Gocce di Cioccolato fondente
1 l di Olio di Arachidi per Friggere

Cominciate dal ripieno; se scegliete una ricotta artigianale lasciatela scolare, all’interno di un passino, dentro il frigorifero per tutta la notte in questo modo sarà più soda e non dovrete aggiungere fecola o amido.

Amalgamate la ricotta, lo zucchero, la cannella, il tuorlo e il alchermes in una ciotola con una frusta, se il composto risulta troppo liquido aggiungete poca per volta la fecola di patate o amido di mais, aggiungete infine le gocce di cioccolato e lasciatelo riposare in frigorifero in modo tale che si rassodi.

In un cutter o in una ciotola, cominciate ad impastare la farina lo zucchero e la scorza di limone con il burro ammorbidito, aggiungete poi le uova il latte e l’estratto di vaniglia e amalgamate bene fino ad avere un composto sodo ma elastico, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti in frigorifero prima di lavorarlo.

Riprendete l’impasto stendetelo leggermente con il mattarello e cominciate a tirare la sfoglia con la nonna papera o, come bel mio caso, con la sfogliatrice elettrica, arrivate fino allo spessore 5, 6 al massimo, per avere una pasta sottile ma resistente.

Con un coppa pasta formate dei dischi del diametro di circa 7-8 cm, farcite ogni disco con un cucchiaino di composto, io ho utilizzato una sac à poche per farcire, ma, qualunque modo usiate, siate generosi; aiutandovi con l’albume spennellate le estremità e chiudete a mezzaluna, sigillateli bene con una forchetta in modo che la ricotta non possa uscire.

IMG_7742

Una volta che avrete terminato di fare i ravioli metteli su una teglia infarinata, copriteli con la pellicola e lasciateli riposare in frigorifero per 1 ora almeno, in questo modo saranno meno fragili quando li prenderete per friggerli e non si romperanno.

Mettete l’olio in una pentola capiente o in un Wok e portatelo a temperatura (per controllare la temperatura dell’olio sarà sufficiente introdurre il manico di un mestolo di legno e verificare se comincia a friggere), cominciate a friggere poco per volta i ravioli, basteranno pochi secondi devono solo dorarsi, scolateli e metteteli ad asciugare su un panno di carta assorbente.

Quando saranno freddi guarniteli con alchermes e conservate in frigorifero, prima di servirli spolververateli con zucchero a velo.

E allora forza che aspettate?? Correte a friggere! Buon Carnevale!

IMG_7725

Advertisements