Tag

, , ,

IMG_7691

Questi sono giorni pieni, Re-Cake 2.0 è al suo inizio, noi ci stiamo ancora rodando come gruppo, stiamo imparando a conoscerci, a conoscere chi sceglie di giocare e divertirsi con noi, a pensare alla prossima ricetta da proporre…pensavo di ingrassare partecipando a Re-Cake ma, vi assicuro, scegliere le ricette è peggio, perché è vero che ne scegliamo una ma tutte quelle che guardiamo?!?

Ho una lista lunghissima di ricette da provare ora!
Il Dolce Doppio ha già cominciato a preoccuparsi, la cana invece è speranzosa di poter entrare di diritto negli assaggiatori ufficiali!

IMG_7694

Insieme a Re-Cake 2.0 c’è un altro progetto, che ne porta in sè tanti altri, si chiama IFood e sarà un sogno per chi ama il cibo e cucinare, ma più di questo non vi voglio dire, vi racconterò tutto quando sarà ora…ma rimanete in ascolto che di novità ce ne saranno tante!

IMG_7696

In tutto questo turbinio di ricette, per la maggior parte dolci, povera la mia dieta, noi rimaniamo senza pane, si lo so è il colmo…comunque ci ritroviamo a mangiare insalata con la torta di mele o la treccia al pistacchio…e non si tratta certo di cucina sperimentale!

IMG_7699-0

In questi casi, quando non c’è il tempo di impastare e il forno grida pietà, io faccio il mio pane senza impasto, visto una volta dalle esperti mani di Sara Papa (che lo cuoce in pentola, come ho fatto qui), solo che lo velocizzo e lo cuocio nel Forno Versilia, sul gas, insomma in 5 minuti ho impastato, senza sforzo, e lasciato lievitare, fa tutto da solo, voi dovete solo accendere il gas!

IMG_7698

500 g di Farina Macinata a Pietra Molino Rossetto
300 g di Manitoba (per me Molino Rossetto)
700 g di Acqua
75 g di Olive Nere Denocciolate
10 g di Lievito di Birra
40 g di Olio extravergine di Oliva
1 Cucchiaio di Sale Fino
2/3 Cucchiai di Semola Rimacinata (per me Molino Rossetto)

Tritate grossolanamente le Olive e mettete da parte.

In Una Ciotola mettete l’acqua e il lievito, scioglietelo, mescolando con le mani e cominciate ad aggiungere la farina, mescolate, ma senza forza, quando avrete aggiunto tutta la farina aggiungete il sale, l’olio e le olive, amalgamate ancora con la mano, grossolanamente, noterete che l’impasto è molto molle, quasi liquido…tranquilli, è perfetto così.

Ungete il Fornetto Versilia con olio d’oliva e infarinate con abbondante Semola, mi raccomando la semola deve essere veramente abbondante, cercate di metterla anche sui lati, così il pane si staccherà facilmente a fine cottura.

Versate ora l’impasto direttamente nel Versilia, spolverate altra semola sulla superficie, abbondante mi raccomando, coprite con il coperchio e coprite il tutto con un canovaccio pulito, lasciate lievitare fino al raddoppio.

Quando l’impasto sarà arrivato a maturazione, sarà cresciuto fino a 1-2 cm dal bordo, mettete il Versilia sul fornello medio a fiamma alta per 5 minuti, poi abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa 1 ora abbondante, dopo 35/40 minuti potrete aprire il coperchio del Verdilia per controllare la cottura.

Quando sarà cotto, toglietelo dal Versilia e lasciatelo raffreddare su una gratella, procuratevi un buon coltello e assaggiate…che ne dite??

IMG_7693

Advertisements