Tag

, , ,

20140611-191112-69072702.jpg

Aaah I Buoni Propositi…quelli con cui riempi fogli e fogli, una lista interminabile; cominciare la dieta, riprendere attività fisica, riordinare quello, sistemare questo…mi è sempre piaciuto fare programmi, tabelle di marcia, organizzare tutto, avere tutto ben programmato e in ordine…mi rilassa l’ordine!

Il punto cruciale arriva quando la vita reale non rispetta la tabella di marcia, quando arriva prima un imprevisto poi…quella cosa da fare improrogabile…oggi proprio no non ce la posso fare…magari se poi la sposto a domani non succede nulla…e ti ritrovi il tuo bel piano pieno di appunti e freccette…ma con poche cose spuntate dalla lista!

Chi mi conosce sa che tendo a fare dei programmi…come dire…alla mission impossibile, che neanche super Vicky potrebbe riuscire a sostenere, ma che ci devo fare? sulla carta tutto funziona, ore 7.00 sveglia ore 7.15 convincere il cane che se è stata dotata di 4 zampe almeno 2 metri può farli e che nel frattempo nessuno oserà rubare la sua amata cuccia, ore 7.30 colazione, ore…e posso assicurarvi che a quest’ora mi sono già persa!!!

No decisamente faccio dei piano assurdi con orari assurdi che nessuno potrebbe mai riuscire a rispettare, quindi mentre aspetto di trasformarmi in super Vicky, provo a tornare un po’ con i piedi per terra e come unico buon proposito decido di fare programmi realistici…e vediamo come va…

Ecco quindi che per una volta in barba ai miei super-mega-pazzeschi piani riesco a presentarvi la Re-Cake del Mese di Giugno…Udite, Udite…ad Inizio mese (e qui un’ovazione con tanto di Ola!).

20140611-191136-69096477.jpg

Ormai sapete tutti cosa sia Re-Cake, un gioco, un incontro, una malattia oserei direi, visto che non si finisce di prepararne una che già si scalpita per conoscere la prossima, una scusa divertente per mettersi in cucina e sbirciare poi nelle cucine vicine, anche questa volta la ricetta è fantastica, abbinamenti insoliti ed inaspettati che, sono sicura, vi stupiranno, un altro centro per Sara, Elisa, Silvia, Miria e Silvia!

Questa Cherry Pie mi è piaciuta subito, un’americanata, come direbbe mia madre, proprio come piace a me, con quel quid in più che mi ha stuzzicato da subito, insomma, vista letta, pensata e fatta, anzi in realtà anche le modifiche apportate sono arrivate in corso d’opera, mescolavo e mi venivano in mente ingredienti da aggiungere, insomma sintonia a prima vista da subito, mi sono presa solo un attimo per pensare alla forma e…La faccio in versione Pops!

Ho seguito alla lettera la ricetta che ci è stata data, ho solo dimezzato le dosi della pasta e fatto 1/3 della farcia (per i pops sarebbe stata troppa, anche se con il senno di poi sarebbe stata perfetta anch sul pane la mattina!) le uniche mie annotazioni sono di aver usato Farina d’Orzo Molino Rossetto invece della farina 00, e di aver aggiunto alla farcia il cardamomo (nel mortaio ho tritato 3/4 chiodi di garofano con 4 semi di cardamomo, poi ho aggiunto la polvere alle ciliegie nel pentolino), ho cotto la farcia a fuoco bassissimo, mescolando continuamente e poi l’ho frullata per avere l’aspetto di una marmellata che nei pops stava benissimo.

Per fare i Pops ho steso la pasta fino ad avere uno spessore di 3/4 mm, con un coppapasta ho fatto dei cerchi in una metà ho posizionato lo stecco da cake pops, nell’altra metà ho praticato (sempre con uno stampino per biscotti) un foro centrale, la pasta che ho tolto dal centro l’ho poi posizionata sopra al Lecca-Lecca finito, aiutandomi con un po’ di uovo e latte per incollarlo, ho messo 1 cucchiaio abbondante di farcia su un disco di pasta, lasciando liberi i bordi, che ho spennellato con uovo e latte in modo che fungesse come “collante” per il secondo disco di copertura (quello con il foro), una volta chiusi li ho sigillati con i rebbi di una forchetta ed ho spennellato con l’uovo e latte rimasto, ho coperto lo stecco per cake-pops con carta alluminio per evitare che si scurisse ed ho infornato a 180 °C per circa 15/20 minuti, comunque fino a colorazione, ho sfornato, aspettato che la farcia tornasse ad un giusto volume (tenderà a fuoriuscire dal foro, non temete, potete utilizzare un cucchiaino e riposizionarla delicatamente all’interno), ed infine ho assaggiato…fantastica, veramente, i sapori si amalgamano tutti perfettamente e secondo me il cardamomo aggiunge una notaagrumata finale che ben si sposa con le ciliegie, chiodi di garofano ed aceto…provatela perchè vi stupirà!

20140611-191232-69152375.jpg

Advertisements