20140312-174359.jpg

Ci sono quei giorni in cui ti aggiri per la casa nella speranza che qualcosa d buono, ma buono…goloso, si affacci dalla credenza per proporti uno spuntino, quando sai che vorresti una cosa cioccolatosa dall’alto contenuto di sensi di colpa.

Hai già trovato millemila motivi per cui hai veramente bisogno di quel dolce, che poi smaltirai con 20.000 flessioni ad una mano sola con un occhio bendato, fatte tra un ciclo di addominali e l’altro.

Poi arriva il momento in cui ti accorgi di conoscerti bene e proprio per questo…in dispensa non c’è niente che possa anche solo minimamente valere una sola flessione, farine integrali, niente zuccheri, fiocchi d’avena, figuriamoci sperare di trovare qualcosa simile a quella crema spalmabile…un momento di tristezza e poi il lampo di genio (malefico) sono le cinque, il cane deve uscire, passiamo davanti al supermercato, prenderò qualcosa per fare quel bel rotolo decorto che devo far pratica, così uno lo porto alla suocera domenica!

Per il Biscotto al Cucchiaio al Cioccolato (dal Libro “pasticceria Le mie ricette di base” del maestro Santin):

125 g di Zucchero Classico Eridania
50 g di Tuorlo
250 g di Uova Intere
35 g Cacao Amaro
30 g di Fecola di Patate
30 g di Farina 00 Molino Rossetto
50 g di Burro.

Per la Crema di Nocciole:

100 g di Cioccolato Fondente
100 g di cioccolato bianco
50 g di Pasta di Nocciole ( vanno bene anche 50 g di Nocciole tostate e poi tritate fino a ridurle una pasta oleosa)
50 g di Burro
80 g di Zucchero Classico Eridania
80 g di Latte

50 g di Nocciole in granella per la farcia

Preparate la cuoccolata in modo tale che sarà all giusta temperatura quando avrete sfornato il biscotto; fondete al microonde i due cioccolati con il burro, e quando saranno fusi aggiungete la pasta di nocciole, mescolate con cura in modo che siano ben amalgamati.

Scaldate il latte con lo zucchero, portatead ebbollizione, quando comincia bollire versatelo sul cioccolato e mescolate bene per amalgamare.

Con un frullatore ad immersione emulsionate la crema, versatela poi in un vasetto e lasciatela raffreddare ( si conserva fuori dal frigo…nel caso non la usaste tutta)

Ora pensate al biscotto; fondete il burro a bagnomaria e lasciarlo intepidire, nel frattempo setacciate in una ciotola la farina la fecola, in un’altra ciotola setacciate il cacao che uniremo dopo aver fatto i decori.

Lavorate tutti tuorli con 33 g di zucchero fino a ottenere un composto bianco spumoso.

Montate gli albumi a neve con lo zucchero rimasto.

Incorporate il burro fuso ai tuorli montati mescolando continuamente, unite gli albumi montati lavorandoli dal basso verso l’alto per non smontarli.

Incorporate infine le farine facendo attenzione a non smontare il composto.

Sul retro della cartaforno, che userete per cuocere il rotolo, disegnate il decoro che più vi piace, mettete qualche cucchiaio di composto in una sac a poche e ricalcate il disegno che avete fatto prima (ovviamente la parte disegnata sarà quella a contatto con la teglia e non con l’impasto), mettete la carta forno in una teglia.

Fate cuocere 3/4 minuti in forno preriscaldato a 170 °C.

Nel frattempo unite il cacao setacciato al resto del composto e mescolate.

Riprendete la teglia dove avete fatto il disegno (dovrebbe essersi leggermente indurito) e delicatamente versate sopra il composto al cioccolato, livellate con una spatola e rimettete in forno a cuocere per altri 10/15 minuti o fino a quando non sarà del tutto cotto, vale la prova stecchino.

Inumidite un canovaccio da cucina e quando il rotolo sarà cotto capovolgetecelo sopra, arrotolate (potete lasciare la carta forno e toglierla dopo) e lasciatelo così finoa. quando non sarà freddo.

Ora non vi resta che riaprire il rotolo, togliere la carta forno e farcire con la crema di nocciole e la granella, arrotolate e…affettate e prendete i piatti, si mangia!

Advertisements