Tag

, , , , ,

20140306-183303.jpg

Ognuno di noi, che ama spadellare, ha nel cassetto quelle ricette che guardi e riguardi e poi “magari questa la faccio…però forse in questa versione…con questo stampo oppure con questa forma….” insomma quelle ricette che diventano un po’ come un’ossessione!
Io ne ho fin troppe, alcune scoperte per caso, leggiucchiando in internet quà e là, entri per cercare una cosa e ti ritrovi catapultata in un mare di ricette e ingredienti che neanche conoscevi!

Questi sono giorni di scoperte e sperimentazioni nella mia cucina, di ricerca verso un’alimentazione sana, ma sana veramente e senza obbligatoriamente spendere un capitale, di ricerca di buone materie prime da cui partire per costruire le basi e i piatti.

Capita così che una sera, presa dalla voglia di una colazione fresca complice uno splendido cestino di fragole trovato al mercato e quella frolla profumata che aspetta solo di essere vestita, decido di fare finalmente questa tarte, vista mille volte in rete, rimandata per troppo tempo.

Ed eccola la mia Tarte di Frolla alla Violetta e Fragole, semplice, talmente semplice che mi chiedo perchè ho aspettato così tanto a farla, un guscio croccante con un ripieno profumato e morbido, un anticipo di Primavera nella mia cucina…

Per una teglia rettangolare vi serviranno:
300 g di Fragole
50 g di Zucchero di Canna Eridania
60 g di Succo di Limone (io ho usato quello Polenghi)
2 Fogli di Gelatina (circa 6 g)
200 g di Frolla alla Violetta (la trovate qui)

Cominciate pulendo le fragole e tagliandone la metà a pezzi, l’altra metà che avrete lasciato intera ci servirà più tardi, mettete le fragole a pezzi in una ciotola insieme al limone e lo zucchero e lasciate macerare per circa 2 ore.

Nel frattempo, stendete la frolla e rivestite la teglia che avrete precedentemente imburrato e infarinato, cuocetela in bianco a 180 °C per 30 minuti o fino a quando non sarà dorata, sfornate e lasciatela raffreddare su una gratella.

Mette la gelatina in ammollo in acqua fredda.
Riprendete le fragole a pezzi e versatele in un pentolino con tutto il loro succo e fate cuocere per circa 10 minuti, fino a quando le fragole non si saranno ammorbidite e non avrete un composto simile ad una confettura ma leggermente più fluido, frullatene metà e aggiungete alla parta frullata la gelatina, facendo attenzione che si sciolga.

Tagliate le fragole che vevate lasciato intere a metà.
In una Ciotola versate la metà del composto che non avete frullato, la parte liquida con la gelatina e le fragole che avete tagliato a metà, mescolate con cura e poi versate nel guscio di frolla, fate riposare un paio di ore in frigorifero e poi assaggiate uno spicchio di Primavera…ma anche di Estate!

20140306-183423.jpg

Annunci