Tag

latte di nocciole

 

Questo è un post-non post, nel senso che è ovviamente un post, ma la ricetta è talmente semplice che quasi mi vergogno a definirlo tale!

Sapete tutti delle peripezie che compio ogni volta che vorrei fare una ricetta che contempla nei suoi ingredienti cose che non sono farina 00, olio (solo oliva o al massimo girasole) frutta locale o simili, figuratevi quando ho letto che per una ricetta serviva il latte di nocciole…per trovare quello di soia devo vincere alla lotteria, quello di mandorla non credo sappiano esiste, figuriamoci quello di nocciole: “Il latte di nocciole? ma scherzi? guarda che non esiste, di mucca, di capra magari ma dalle nocciole che latte vuoi avere?!?”

Ho da tempo accantonato l’idea di convincere almeno il supermercato più vicino che alcuni ingredienti sono reali e non il frutto delle mie fantasie, quindi, quando posso mi organizzo con internet (la mia salvezza!) o, provo ad arrangiarmi da me, come in questo caso!

In realtà ho scoperto che farsi il latte di nocciole, come quello di mandorle o simili è veramente semplicissimo, eviterò di dire che ho adocchiato anche una bellissima, fantastica macchina/bollitore che lo fa al posto tuo in soli 20 minuti…chissà se riuscirà a farsi spazio nella mia cucina prima o poi…devo solo trovare quella giusta e poi…comunque, per chi non fosse così fortunato da possederne una, vi dico che si può fare anche con un semplice frullatore, certo è più lunga la procedura ma alla fine il risultato è quello (o almeno credo, quando mi convincerò a prendere quella favolosa macchinetta vi aggiorno!)

Quindi arrivando al succo del discorso, ecco cosa vi serve per farvi il latte di nocciole (o mandorle, insomma quello che vi serve!)

500 ml di acqua naturale

50 g di nocciole spellate

Non dovrete fare altro che mettere le nocciole nell’acqua e lasciarle in ammollo per 2/3 ore, trascorse le quali, armate di frullatore ad immersione o (ancora meglio semplice e comunissimo frullatore classico) e tritare bene il tutto.

Prendete un setaccio o un colino a maglia fitta e filtrate il latte…ecco basta avete finito, questo è il latte di nocciola, che potrete conservare in una bottiglia in frigo per qualche giorno, unica accortezza, ricordate di agitare la bottiglia prima di usarlo!

Ora qualcuna dirà: “E cosa ci facciamo con le nocciole tritate, quelle che non sono riuscite a passare tra le fitte maglie del colino?”

Abbiate fede perchè ho giusto giusto una ricettiva sana, buona e pure light!

 

Advertisements