Tag

, , , ,

Tarte alle pere 2

Questa Crostata nasce dalla voglia di Dolce della mattina, ma anche a fine pasto, di dolce che vada bene ad ogni ora insomma, volevo poter aver un dolce che non mi facesse sentire in colpa mentre lo mangio, un dolcetto che non mi ricordasse che ci stiamo avvicinando a Natale (periodo notoriamente Killer per la linea), che non è il caso di abusare con gli zuccheri e con le calorie, cercavo un dolce che non potessi rivedere allo specchio!

Volevo anche un dolce da poter presentare come sano e salutare e…eccola qua!

L’idea mi è venuta mentre leggevo il Suo Blog, mi sono imbattuta nel suo Giveaway per festeggiare il Blog-Compleanno ed immediatamente ho saputo cosa fare!

Vi Spiego, il Suo Blog, ovvero Cucina & Cantina festeggia il Compleanno e per l’occasione la sua “Mamma/Proprietaria”…meglio mamma, ha deciso di Organizzare un Giveaway, una specie di lotteria, dove al posto dei numeri ci sono le sue bellissime ricette, quindi tutto quello che dobbiamo fare è dirle quale tra le sue ricette ci ha più colpito, ed io non ho dubbi: la Crostata Cioccolato e Pere Madernassa, però per festeggiare con lei ho deciso di reinterpretarla, a modo mio…”Senso di Colpa Free”

Stampa

Bè ne è uscita una Crostata buonissima!

Se non ve lo dicessi, non vi accorgereste che manca il burro, le uova nella crema e persino il cioccolato!

Questa Crostata è riuscita a convincere anche gli scettici, quindi sono totalmente soddisfatta…ho il mio dolce sano, che sa di autunno e soprattutto che non mi fa sentire in Colpa!

Per la Frolla:
100 g di Farina di Avena
120 g di Farina 00
100 g di Zucchero Semolato
60 ml di Olio di Semi
1 Uovo
Scorza Grattugiata di 1 Limone (io ho usato la fantastica grattugia Microplane)
1 Cucchiaino di Lievito per Dolci

Per la Crema:
400 ml di Latte parzialmente Scremato
30 g Farina di Carruba
30 g Zucchero di Canna
60 g Semolino di Farro Integrale

Per le Pere Caramellate:
2 Pere Abate
1 Bicchierino di Rhum
60 g di Zucchero di Canna
3/4 Foglie di Salvia ananas

Per Preparare la frolla:
Impastate tutte le polveri (farina di avena, farina 00 e zucchero) con l’olio, la buccia di limone e l’uovo in un robot da cucina, per qualche minuto, fino ad ottenere un composto sodo, avvolgete la frolla ottenuta nella pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
Passati i 30 minuti, stendete la frolla ad un’altezza di mezzo cm, circa, e rivestite una teglia precedentemente oliata ed infarinata, mettete la teglia in frigo per altri 15 minuti, in questo modo manterrà la forma durante la cottura (è un trucco che potete usare anche con i biscotti, vale per tutte le frolle insomma!).
Coprite la frolla con la carta forno, e metteteci sopra dei pesi di ceramica o dei fagioli secchi e cuocete “in bianco”, per 20/25 minuti a 180 °C.
Una volta cotta, lasciate raffreddare il guscio di frolla completamente.

Per la Crema:
Mettete il latte in un pentolino e fate scaldare a fuoco medio, nel frattempo in una ciotola mescolate la farina di carruba e lo zucchero, quando il latte comincia a scaldarsi, versate lo zucchero e la farina di carruba, continuate a cuocere, mescolando con una frusta, in modo che lo zucchero possa sciogliersi del tutto.
Una volta che lo zucchero si sarà sciolto, aggiungete a pioggia il semolino, mescolate continuamente con la frusta fino a quando non si sarà addensato e non avrà preso la consistenza di una crema pasticciera (pochi minuti vi assicuro!), a quel punto togliete dal fuoco e versate la crema nel guscio di frolla ormai freddo.

Per le Pere:
Sbucciate le pere e con uno scavino (o un cucchiaino) ricavate tante piccole mezze sfere.
Conservate il succo che perdono le Pere mentre le scavate.
In una padella mettete il Rhum, la salvia, lo zucchero e il succo perso dalle pere e fate cuocere fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, aggiungete a questo punto le sfere di pera e fate caramellare per altri 3/4 minuti, in modo che le sfere di pera si colorino e si ammorbidiscano leggermente
Posizionate le sfere di pera caramellate sulla crema di semolino e carruba, e cospargete con il caramello ancora caldo.
Guarnite con foglie e fiori di Salvia e una spolverata di Farina di carruba ai Lati.

Sembra laboriosa e lunga ma vi assicuro che ci vorrà un attimo per farla, e ancora meno per mangiarla soprattutto perchè è “Senso di Colpa Free”!!!

Tarte alle pere con Pere

Con questa Ricetta Partecipo al Contest di Menta e Cioccolato “Cucinando tra Cielo e Terra Profumi e Sapori d’Autunno10019175976_de85d287e9_b

 

Ed al Contest di Le Cosine Buone “La Torta della Domenica”

La Torta della Domenica

 

Annunci