Tag

, ,

Grissini

 

Da tanto ormai il pane in casa lo faccio io, un po’ per comodità, un po’ perché mi piace sapere quello che mangio, ma soprattutto perché mi piace il pane appena sfornato, ancora caldo che quasi scotta, e in questi periodi, in cui il freddo si sta riaffacciando l’odore del pane che invade la casa per me è poesia!

Capisco che per molti sia quasi esagerato, ma a me da un senso di…casa, fa lo stesso effetto di un maglione di lana in cui sprofondare davanti al camino acceso!

Ma Non Si Può Vivere di Solo Pane, citando niente di meno che il Vangelo, ecco quindi che quell’impasto cambia, si arricchisce e diventano dei fantastici grissini caldi, croccanti, che si mantengono anche nei giorni successivi…alzi la mano chi di voi non ama stuzzicare…se qualcuno l’ha alzata, bè io non ti credo!!!

In questa casa ci piace avere qualcosa da sgranocchiare quando hai quel senso di fame? no non è fame è…basta citazioni per oggi!

Quindi Signori e Signore ecco a voi i miei Grissini Super Semplici da Sgranocchiare quando vi pare (sembra quasi uno slogan pubblicitario…o mamma cos’ho oggi?!?)

Per un Tot di Grissini (dipende da quanto li farete grandi, ma diciamo che con questa quantità ne escono un bel po’, un pacchetto di quelli del supermercato!)

100 g di Farina Integrale

100 g di Crusca

200 g di Farina 00

200 ml di Acqua tiepida

10 g di Lievito di Birra

1 Cucchiaino di Sale

1 Cucchiaio di Olio extravergine

Sale Grosso

Sono veramente troppo semplici per non provarci; sciogliete il lievito nell’acqua, mischiate tra loro le farine e fate una fontana, al centro mettete l’acqua con il lievito e cominciate ad impastare, quando l’impasto si sarà formato aggiungete il sale e l’olio, continuate ad impastare.

Prendete una ciotola ungetela con un filo di olio, e mettete l’impasto a riposare coperto con la pellicola, lasciate lievitare in frigorifero una nota, la mattina seguente, riprendete l’impasto, lasciatelo a temperatura ambiente per circa 2 ore, in modo che continui a lievitare, poi fatene tante palline e cominciate a fare i grissini, quando avranno quasi raggiunto la lunghezza che desiderate, prendete le estremità dei grissini e fate ruotare leggermente,  in questo modo il grissino si allungherà ancora un po’ ma le estremità rimarranno più “cicciotte”, adagiate i grissini su una teglia oliata, o se avete la pietra refrattaria, come me, metteteli l’, leggermente distanti l’uno dall’altro, cospargeteli con del sale grosso e lasciate lievitare un’altra ora.

Infornate a 200°C fino a quando non si saranno colorati!

Aspettate che si intiepidiscano prima di  mangiarli…non fate come me!

Advertisements