Tag

, ,

tarte

Un Traguardo, qualsiasi esso sia, quando viene raggiunto merita di essere Festeggiato!

Chi mi segue sulla pagina Facebook sa che siamo arrivati a 50 like, e questa per me è decisamente una bella soddisfazione!!!

Quando sono nella mia cucina il tempo si ferma, i problemi, le ansie, rimangono tutti li sulla porta, leggermente dietro il cane, lei è la prima, nel caso volessi concedergli un assaggio in anteprima…

La mia Cucina diventa un luogo senza tempo, persino io, pigra cronica, totalmente allergica allo sport, non sento la fatica!

Mi piace vedere il piatto che nasce, vedere lo sguardo della mia Metà (il mio Critico più severo ed onesto!), mi piace sentire i sapori e, possibilmente, se sono stata sufficientemente brava, assaggiare un buon piatto!

Sapere quindi, che anche ad altri piacciono i miei piatti e vogliono condividere questa passione con me, mi rende veramente contenta, quindi Grazie, a Tutti!!!

Per Festeggiare vi faccio entrare nella mia cucina (saltate il cane, ma lasciatele una buona visuale, spererà nel vostro buon cuore per ottenere un boccone!), vi offro una latin dolce di Pomodori, l’idea non è mia, ma del Maestro Montersino, la ricetta è presa dal suo libro: “Peccati Mignon”, l’unica differenza è che io al posto della Brisè ho usato la sua Frolla al Farro, perché secondo me necessitavano di maggior croccantezza alla base.

Prego Servitevi pure!!!

Per i Pomodori:
400 g di Pomodori Cuore di Bue
60 g di Zucchero di Canna Grezzo
30 g di Burro
5 g di agar agar
1 g di sale
Per la Frolla al Farro vi rimando qui
Per la Ricorta all’Arancia:
125 g di ricotta
25 g di zucchero semolato (io ho aggiunto alla ricotta 1 cucchiaio di sciroppo all’arancia al posto
dello zucchero)
scorza d’arancia
Per la Finitura:
Gelatina neutra

Sbollentate i pomodori in acqua bollente, pelateli, tagliateli a metà e spremeteli, privandoli dei semi e dell’acqua di vegetazione.
Tagliate i pomodori a cubetti e metteteli in una ciotola, aggiungete lo zucchero e il sale e mescolate bene.
Scolate i pomodori per eliminare tutto il liquido in eccesso, aggiungete il burro fuso e l’agar agar.
Coppate dei dischetti di pasta frolla della stessa dimensione dei bicchierini che userete per i pomodori e cuocete a 180 °C per 5 minuti.
Riempite gli stampini di silicone a forma di bicchierini fino a 3/4 e cuocete a 180 °C.
Passati 5 minuti dall’inizio della cottura, inserite i dischetti di frolla sui pomodori e lasciate cuocere ancora altri 5/10 minuti.
Lasciate raffreddarebene e congelate.
Preparate la ricotta, lavorandola con una forchetta e aggiungendo o lo sciroppo d’arancia o, come dice il Maestro, lo zucchero e la acorza d’arancia.
Quando le tatin saranno ben congelate, smodellatele dagli stampi lucidateli con la gelatina neutra e adagiatevi sopra una quenelle di ricotta, guarnite con la scorza d’arancia e siete pronti per portare a tavoli!

Tatin

Con Questa Ricetta Partecipo al Contest  di “Le Cosine Buone

mybannermaker_banner-13

Annunci