Tag

, ,

Pesca 1

Qualche giorno fa, sfogliando Sale & Pepe, ho notato come in questo periodo, si preferiscano dolci con creme a base di semolino invece che di uova, ho cominciato a pensare e ripensare, io adoro il semolino, mi riporta immediatamente a quando ero bambina e mia nonna me lo preparava per cena, una cosa tanto semplice ma che mi sembrava superba!

Proprio perché ancora oggi, mi piace ogni tanto farmi un bel piatto di semolino per cena (magari leggermente più condito rispetto a quello di quando ero bambina), a casa mia ce n’è sempre una buona scorta, qualche tempo fa poi, rifornendomi dal mio negozio Bio di Fiducia, avevo acquistato il semolino di farro…ed ecco l’idea!

In un momento di Relax, ho immaginato una crostata di frolla al farro (senza burro e uova quindi) con un ripieno dolce di semolino di farro e delle fantastiche pesche percoche caramellate con la mia Salvia Ananas, che sta letteralmente invadendo il terrazzo!

Così appena ho trovato un attimo di tempo, mi sono messa all’opera…ero un po’ scettica sul risultato onestamente, temevo in una crostata con ripieno al sapor di polenta, invece…con mio sommo stupore ne è uscita una crostata fresca, golosa ma non eccessivamente pesante, insomma per farla breve…Veramente Buona!!!

Per una Crostata di 22 cm di  Diametro vi serviranno:

250 g di Frolla al Farro (per la ricetta vi rimando qui)

500 ml di Latte

150 ml di Panna fresca

50 g di Semolino al Farro

50 g di zucchero di canna Grezzo più 5/6 cucchiai per Caramellare le Pesche

5 g di Gelatina in Fogli

2 Cucchiai di Estratto Vaniglia più 1 Cucchiaio per le pesche

3/4 Foglie di Salvia Ananas, più altre 5 Foglie per la guarnizione

Una Noce di Burro

2 Pesche Percoche

Il Procedimento è veramente semplicissimo, Cominciate Stendendo la Frolla, rivestite una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata e Cuocete in bianco a 180°C per 30 minuti circa, poi lasciatela raffreddare completamente.

Quando la Frolla sarà fredda, cominciate a preparare il ripieno, in una ciotolina con dell’acqua fredda fate ammorbidire la gelatina, mettete in un pentolino il latte e quando questo sarà arrivato a bollore aggiungete a pioggia il semolino e lo zucchero di canna e amalgamate fino a che il composto non diventa denso, aggiungete la gelatina e accertatevi che si sciolga del tutto, quando sarà pronto, togliete dal fuoco ed aggiungete l’estratto di vaniglia, amalgamate bene e lasciate raffreddare.

Montate la Panna ben Soda e quando il composto di semolino sarà tiepido (meglio se quasi freddo) amalgamate i due composti, versate la crema che avete ottenuto nel guscio di frolla e mettete in frigorifero a raffreddare.

Lavate e Asciugate le Foglie di Salvia, sbucciate le Pesche e tagliatele a fettine sottili.

In una Padella mettete una noce di burro e 2/3 foglie di Salvia, aggiungete le fettine di pesca e 5 cucchiai circa di zucchero di Canna, fate sciogliere lo zucchero, aggiungete 1 cucchiaio di Vaniglia e lasciate cuocere per 5/10 minuti, deve formarsi un caramello denso.

Passate un velo di Gelatina neutra sulle Foglie di Salvia che non avete utilizzato per caramellare le pesche.

Ora non vi resta altro che disporre le pesche e le Foglie di Salvia sulla torta, utilizzate il caramello che si è formato per lucidare le pesche, lasciate riposare in frigorifero almeno un paio di ore prima di mangiare, dopo di che… prendete piattini e cucchiaini e mangiate…

Buon Ferragosto!!!

pesca

 

 

con questa ricetta partecipo al contest del blog “lastufaeconomica“: Spezie ed Erbe Aromatiche

erbe e spezie

Annunci