Tag

, ,

carciofo

Questo è un dolce tipico delle mie parti, un dolce senza festività, ricorrenza o occasione, è un dolce che va bene in ogni periodo dell’anno, da noi viene chiamato “Il Carciofo”, non so bene se ne esistano versioni diverse in altre parti di Italia, ricorda la Torta delle Rose, non ho idea se sia realmente un suo diretto discendente, un lontano parente o una cosa del tutto diversa.

Questa ricetta è della mia nonna, il suo quadernino di ricette è andato dalle sue mani a quelle di mia madre ed io ho “trafugato” qualche ricetta, soprattutto quelle che mi solleticano la memoria, ai tempi di quando ero bambina, ai profumi della sua cucina.

A dire la verità quando ero bambina non amavo questo dolce, l’ho riscoperto nell’adolescenza, e ahimè (dato il suo apporto calorico) ora mi piace da pazzi!

Vi riporto fedelmente la ricetta direttamente dal quadernino di mia Nonna, con un’unica piccolissima modifica nella quantità di lievito che a mio parere è sproporzionato.

Per l’impasto per una Tortiera Apribile di 30 cm di diametro vi serviranno:

4 Uova

150 g di Burro Morbido

1 Bicchiere di Latte

15 g di Lievito di Birra

2 cucchiai di Estratto di Vaniglia  (mia nonna usava la bacca di vaniglia o la vanillina)

750 g di Farina 00

Per il Ripieno:

350 g di Zucchero Semolato

200 g di Burro a Pomata

200 g di Cioccolato fondente

Canditi (se vi piacciono aggiungeteli a vostro gusto)

Per La Finitura:

2 Bicchieri di Latte

1 Bicchiere di Alchermes

Ciliegine Rosse Candite

Impastate all’interno di una planetaria, o a mano tutti gli ingredienti fino ad ottenere una massa di consistenza soda (come quella del pane, ma ovviamente leggermente più morbida ed elastica, data la presenza di burro e uova).

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e con un matterello, stendete l’impasto fino ad ottenere un rettangolo di circa mezzo cm di altezza.

Nel frattempo, prepariamo il ripieno: grattugiate, o spezzettate a coltello il cioccolato.

In una ciotola lavorate il burro a pomata (deve diventare come una crema), aggiungete lo zucchero e lavorate ancora, infine aggiungete il cioccolato ed amalgamate (per fare prima potete anche mettere burro zucchero e cioccolato in un frullatore ed amalgamare così).

Spalmate il composto di burro, zucchero e cioccolato sul rettangolo di impasto che avete ottenuto, non siate avari con il ripieno, questo non è decisamente un dolce light!

Spalmate bene, lasciando solo 1-2 millimetri di bordo, meglio che il ripieno fuoriesca, piuttosto che rischiare di trovare un boccone senza condimento!

A Questo punto, se vi piacciono, potete aggiungere i canditi al ripieno.

Imburrate ed infarinate la Tortiera.

Ora Dovete arrotolare il rettangolo, una volta arrotolato tagliate delle fette spesse circa 2 dita, adagiate le fette, con la parte del ripieno in vista, nella tortiera, distanziandole leggermente tra di loro, cercate di partire dal centro ed andare verso l’esterno, come le foglie del carciofo, coprite con un panno umido e mettete a lievitare nel forno spento.

Quando avrà raddoppiato il suo volume, mettete al centro di ogni rosellina una ciliegina candita ed infornate a 180°C per mezz’ora circa (non deve prendere troppo colore).

Mescolate i 2 bicchieri di latte all’alchermes.

Sfornate il dolce e quando è ancora caldo bagnatelo con il liquido di latte e alchermes (non abbiate paura se all’inizio vi sembra troppo liquido, questo dolce deve rimanere bello umido (mia madre dice che per regolarsi su quanto liquido mettere, bisogna vederlo fuoriuscire dalla parte inferiore della tortiera…).

Ora non vi resta che lasciarlo raffreddare e quando sarà ben freddo toglierlo dalla tortiera e gustarlo!

Dalle mie parti sono le roselline a fare le porzioni…niente fette, quando si serve si da ad ogni commensale una rosellina…

Provate e fatemi sapere!!!

carciofo

Con Questa ricetta partecipo al contest: “Il Tuo Paese” 

bannerContest1IT

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest “La mamma è sempre la mamma” dei blog Passione in cucina Cucinare con amore in collaborazione con Green gate.

la mamma è sempre la mamma

Annunci