Tag

, , ,

Torta S2

Per molti l’idea di cucina è associata a fatica, obbligo…un’arte minore da sottovalutare, probabilmente perché in ogni casa si cucina ma non in tutte le case si scolpiscono statue  ad esempio!

Il mio girovagare tra Blog e Libri di cucina a volte mi fa dimenticare questo dettaglio, per me la cucina è una passione, al pari di ogni altra passione e non di grado inferiore, quando cucino cerco di migliorarmi, di imparare ogni volta, di superare i miei limiti, il fatto che i miei strumenti siano pentole, mestoli e termometri non la rende certo più facile o minore.

Cucinare mi rilassa, mi riempie di soddisfazione vedere un piatto riuscito, nelle sue decorazioni, nei suoi sapori, non importa se le persone non capiranno tutto il lavoro e la dedizione che c’è dietro, io lo so, e mi spinge ogni volta a fare di più.

Per mia fortuna ho al mio fianco chi mi sostiene e mi sprona a fare sempre meglio, a non accontentarmi, ad esercitarmi…per questo ho, timidamente, cominciato a guardare i contest, per mettermi alla prova, per “gareggiare” e soprattutto per “imparare”, perché non c’è proprio niente di “minore” nel saper accostare i giusti sapori, colori e profumi in un piatto!

Questa torta nasce proprio per questo, perché volevo partecipare ad un contest, anzi 2 per la verità, e perché volevo sperimentare, da troppo tempo, un paio di ricette del Maestro Santin, ho colto l’occasione di un invito a cena e mi sono offerta do portare il Dolce ovviamente!

Ho tirato fuori il mio Libro: Pasticceria le mie Ricette Base di Maurizio Santin ed ho cominciato a pensare cosa mi sarebbe piaciuto provare ed accostare per creare un dolce fresco ma comunque goloso…

Per Cominciare vi serviranno (per una tortiera di 24 cm di diametro):

Per la Frolla Rebuchon:

3 Tuorli

167 g di Farina 00

70 g di Burro Morbido

64 g di Zucchero Semolato

Per il Biscotto al Vapore:

100 d di Uova

50 g di Zucchero Semolato

50 g di Farina 00

20 g di Farina di Mandorle

Per la Ganache al Cioccolato Fondente Montata:

115 g di Panna

13 g di Glucosio

12 g di Zucchero invertito (io ho utilizzato il miele, preferibilmente un miele non troppo forte)

90 g di Cioccolato Fondente al 70%

225 g di Panna

Per Lo Zucchero in Bolle:

250 g di Zucchero Semolato

125 g di Acqua

100 g di Glucosio

10 g di Alcool a 90°

Per Decorare:

Granella di Nocciole

Cominciate con la frolla: mescolate i tuorli con lo zucchero.

Nella Ciotola della planetaria mettete metà la farina setacciata, aggiungete il burro a pezzetti e il composto di uova e zucchero, coprite con la farina restante ed impastate a bassa velocità, fino ad avere un composto omogeneo.

Formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 6 ore prima di utilizzarlo (io l’ho steso e messo direttamente in teglia, coperto con pellicola e lasciato in frigorifero 6 ore prima della cottura).

Preriscaldate il forno a 180°C, coprite la frolla con della carta forno, mettete sopra dei pesetti in ceramica e cuocete la frolla in bianco fino a che non sarà arrivata a colorazione, lasciate raffreddare completamente.

Prepariamo la Ganache: Portate ad ebollizione in un un pentolino, i 115 g di panna con il glucosio e il miele (o lo zucchero invertito se avete la fortuna di trovarlo!).

Tritare grossolanamente il cioccolato e metterlo in una ciotola.

Versate la panna bollente sul cioccolato ed emulsionate con un frullatore ad immersione, raffreddate subito il composto con la panna liquida rimasta (i 225 g della ricetta).

Coprite la Ganache con la pellicola e lasciatela riposare 12 ore in frigorifero prima di montarla.

Per il Biscotto al Vapore: sbattete le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete un composto spumoso e bianco (“che scriva sulla superficie” scrive il Maestro), incorporate la farina setacciata e la farina di mandorle, delicatamente, dal basso verso l’altro senza smontare la massa.

Versatelo su una placca (io ho utilizzato il piatto della vaporiera rivestito di carta forno precedentemente Bagnato e strizzato), livellatelo con una spatola e cuocete al vapore per circa 10 minuti.

(questo biscotto ricorda molto il biscuit, quello del rotolo dolce per intenderci, a mio parere è fantastico, leggero ma buono, veramente una bella scoperta!)

Per lo Zucchero in Bolle: in un pentolino mescolate acqua zucchero e glucosio e, a fuoco basso, portatelo ad una temperatura di 155°C, raggiunta questa temperatura versate il composto su una placca, rivestita con carta da forno, e stendete la preparazione il più sottile possibile (aiutatevi mettendo un altro foglio di carta da forno sopra il composto), lasciate raffreddare completamente.

Una volta freddo spennellate tutto il composto con l’alcool e mettete in forno a 180°C fino a quando non si saranno formate le bollicine.

Tiratelo fuori dal forno e, quando sarà tiepido tracciate le linee per tagliarlo poi da freddo.

Montaggio del Dolce: Montate la Ganache (esattamente come fareste per la panna montata), stendete uno strato di ganache (1/3) nella frolla, adagiate il biscotto al vapore, coprite con altra ganache montata, e decorate infine con granella di nocciole e lo zucchero in bolle…

Sembra una preparazione un tantino lunga lo so, ma in realtà il tempo che vi porterà via è veramente poco, e vi assicuro che al primo morso sarete ripagati!

Torta Santin

Con questa Ricetta Partecipo al contest di Vale Monica in collaborazione con il negozio Peroni

Banner Dolcemente

Con questa ricetta partecipo, anche, al contest {Il Cibo me lo Porto in Giro } di Valy Cake and

eb4b6-ilcibomeloportoingiro1

Annunci